Memoria dei nostri amici

Incontro del 15 settembre

Dio, misteriosa presenza nascosta in ogni creatura, ragione ultima del nostro cercare e sperare, Padre di Gesù Cristo, il nostro fratello più caro, il Giusto, nel quale hai rivelato la via della vita, donaci di saper accogliere la tua parola e di fare di tutta la nostra esistenza un canto; e di camminare senza soste lungo la strada che conduce al tuo volto e al tuo abbraccio. Amen.
Turoldo – Ravasi

Il foglietto
Il foglietto per la stampa

Salva la tua creatura

Incontro del 18 agosto

Salva la tua creatura, Signore,
l’uomo che porta l’immagine tua:
che non rovini per sempre nel male
chi hai redento col sangue da morte.
Uomini schiavi, oppressi, malati,
uomini senza nessuna speranza:
turbe di Lazzari intorno ai palazzi,
morenti a turbe in mezzo ai deserti!
Ed altri uomini empi e rapaci,
tutti in peccato, sedotti e perduti,
e leggi ingiuste, torture, violenze,
e sempre il giusto che paga e muore.

Fa’ della chiesa un paese di liberi,
una splendente città di salvati…
David Maria Turoldo

Il foglietto
Il foglietto per la stampa

«Gesù non propone al discepolo “sii te stesso”, ma “seguimi!”»

Incontro del 11 agosto

Il Vangelo non propone inutili esercizi di disciplina interiore, come curiosamente sembra prediligere la nostra generazione. Il Vangelo, infatti, non nutre il nostro io, anzi, ci fa uscire da questo: è annuncio di liberazione e di rinascita, compreso da chi non ce la fa più, dal peccatore che ha bisogno di perdono, da chi si è smarrito o da chi è stanco e sfinito, come una di quelle pecore senza pastore che commuovono Gesù.
Matteo Zuppi

Il foglietto
Il foglietto per la stampa

Così la terra non sarà distrutta…

Incontro del 7 luglio

…da notare, alla fine, il seguirsi di tutti i verbi, l’incalzare dei gesti e del loro numero:
1° lo vide;
2° si mosse a pietà;
3° si curvò su di lui;
4° gli fasciò le ferite;
5° gli versò olio e vino;
6° lo caricò sul suo giumento;
7° lo portò nell’albergo;
8° si prese cura di lui;
9° pagò per lui;
10° ritornò indietro a pagare.
È il nuovo decalogo?
“E stato detto: non uccidere, ma io vi dico…”.[…]
Così la terra non sarà distrutta…

David Maria Turoldo

Il foglietto
Il foglietto per la stampa

Efrem

Incontro del 9 giugno

Signore, fammi tornare ai tuoi insegnamenti:
volevo ritirarmi innanzi ad essi,
ma mi accorsi del mio impoverimento.
L’anima non trae alcun beneficio, infatti,
all’infuori del tempo in cui conversa con te.
Ogni volta che ho meditato su di te,
da te io ho ricevuto un autentico tesoro;
quale che fosse il tuo aspetto contemplato,
un fiume sgorgava dal tuo seno:
non vi era modo per me di contenerlo.
La tua fontana, Signore, è nascosta
agli occhi di colui che di te non è assetato;
il tuo tesoro vuoto appare
a colui che ti respinge.
Amore è il tesoro delle tue riserve celesti

Efrem il Siro +9 giugno 373

Il foglietto
Il foglietto per la stampa

Instancabile profeta di pace

Memoria di Tonino Bello

Incontro del 20 aprile

Facciamo memoria di don Tonino Bello, vescovo in Puglia, instancabile profeta di pace, il quale amava ripetere: i conflitti e tutte le guerre «trovano la loro radice nella dissolvenza dei volti». Quando cancelliamo il volto dell’altro, allora possiamo far crepitare il rumore delle armi. Quando l’altro, il suo volto come il suo dolore, ce lo teniamo davanti agli occhi, allora non ci è permesso sfregiarne la dignità con la violenza.
Cf. Papa Francesco “Contro la guerra. Il coraggio di costruire la pace” ed. Solferino

Il foglietto
Il foglietto per la stampa

Dai silenzi dell’anima.

Incontro del 6 aprile

Dio nostro, in Gesù hai dato speranza a questo mondo scosso da guerre, violenze e ingiustizia. In Gesù hai dato una guida che conduce il mondo verso il tuo regno, dove tutte le ferite saranno risanate. Fa’ che il nostro modo di vivere sia una testimonianza credibile e convincente di questa speranza e di questa guida. Il tuo Spirito ci spinga a costruire la comunità del tuo amore solidale, dove il sofferente può ritrovare forza, l’oppresso può essere liberato, il disperato può rialzare il suo volto. Confidando in questo ti preghiamo ora tutti insieme…
dalla liturgia Valdese

Il foglietto
Il foglietto per la stampa

Non sappiamo più ascoltare…

Incontro del 10 febbraio

Padre,
non sappiamo più ascoltare;
Padre,
nessuno più ascolta nessuno:
nessuno sa fare più silenzio!
Abbiamo perso
il senso della contemplazione,
perciò siamo così soli e vuoti,
così rumorosi e insensati;
e inevitabilmente idolatri!
Anche quando l’angoscia ci assale
donaci, o Padre, di non dubitare;
o anche di dubitare,
ma insieme di sempre più credere:
di credere alla tua fedeltà,
al tuo amore
al di là di tutte le apparenze;
e con il tuo Spirito
sempre presente
nella nostra storia.
David Maria Turoldo
Il foglietto
Il foglietto per la stampa

Per favore, non rubatemi la mia serenità.

Incontro del 13 gennaio

Per favore, non rubatemi
la mia serenità.
E la gioia che nessun tempio
ti contiene, o nessuna chiesa
t’incatena:
Cristo sparpagliato
per tutta la terra,
Dio vestito di umanità:
Cristo sei nell’ultimo di tutti
come nel più vero tabernacolo:
Cristo dei pubblicani,
delle osterie dei postriboli,
il tuo nome è colui
che-fiorisce-sotto-il-sole.
David Maria Turoldo
Il foglietto
Il foglietto per la stampa

Tu vai incontro a quelli che praticano con gioia la giustizia…

Incontro del 25 novembre

Se tu squarciassi i cieli e scendessi!
Davanti a te sussulterebbero i monti.
Quando tu compivi cose terribili che non attendevamo,
tu scendesti e davanti a te sussultarono i monti.
Mai si udì parlare da tempi lontani,
orecchio non ha sentito,
occhio non ha visto che un Dio, fuori di te,
abbia fatto tanto per chi confida in lui.
Tu vai incontro a quelli che praticano con gioia la
giustizia e si ricordano delle tue vie.
Is 64,2-7
Il foglietto
Il foglietto per la stampa

Tu sei il Contrario l’Oppositore

Incontro del 22 Novembre

O tu che sovrasti la terra
e incombi,
uragano che schianta la pietra:
uragano che passi sulle nostre vite
come il rullo
sopra gli asfalti:
no, i miei pensieri non sono i tuoi pensieri,
le mie vie non sono le tue vie;
tu sei il Contrario,
l’Oppositore!
Tarlo sei di tutti i sistemi,
polverina mortale di queste filosofie:
Dio sola nostra necessità.
David Maria Turoldo
Il foglietto: Parte A Parte B

Il pane e la parola

Incontro del 31 ottobre

Cristo, oggi sono in cerca di pane,
il mio pane quotidiano,
quello che serve per la fame di oggi,
per passare di là oggi,
per avere la forza di remare
sotto la tempesta di oggi.
Il pane che non ha profumo se non di sudore,
il pane che non ha gusto, se non di vita,
il pane che fa stare in piedi,
che serve a camminare,
a remare, a vangare,
a combattere con fede, a morire in pace.
…”in principio era la Parola”
e la parola è il pane quotidiano
per ogni uomo che viene al mondo.
Primo Mazzolari
Il foglietto: Parte A Parte B