O altissimo, misericordiosissimo e giustissimo

Incontro del 6 ottobre

O altissimo, immensamente buono,
potentissimo anzi, onnipotente,
misericordiosissimo e giustissimo,
lontanissimo e presentissimo.
Tutto bellezza e tutta forza;
stabile e incomprensibile;
immutabile e muti tutte le cose;
non mai nuovo, non mai vecchio
e tutto rinnovi e a vecchiezza
adduci i superbi ed essi non lo sanno;
sempre in attività, sempre in quiete;
raccogli e non hai bisogno;
porti e riempi e proteggi;
crei, nutri e rechi a compimento;
cerchi e nulla ti manca…
Agostino di Ippona

Il foglietto
Il foglietto per la stampa

Soffio di un soffio: tutto è un soffio, dice Qoèlet

Incontro del 28 luglio

Vanità delle vanità, dice Qoèlet,
vanità delle vanità: tutto è vanità.

Chi ha lavorato con sapienza,
con scienza e con successo
dovrà poi lasciare la sua parte a un altro
che non vi ha per nulla faticato.

Anche questo è vanità e un grande male.
Infatti, quale profitto viene all’uomo da tutta la sua fatica e dalle preoccupazioni del suo cuore, con cui si affanna sotto il sole?

Tutti i suoi giorni non sono che dolori e fastidi penosi; neppu-re di notte il suo cuore riposa. Anche questo è vanità!
Qo 1,2; 2,21-23

Il foglietto
Il foglietto per la stampa