…come il fuoco

Incontro del 27 maggio

Apparvero loro lingue come di fuoco, che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, e tutti furono colmati di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, nel modo in cui lo Spirito dava loro il potere di esprimersi.
Atti 2,2
Il foglietto versione breve
Il foglietto

Il Dio di tutti i sette giorni della settimana

Incontro del 21 maggio

Non cercavo più
i segni miracolosi o mitici della presenza di Dio.
Non volevo più ragionare su di Lui,
volevo conoscerlo.
Cercavo il Dio
di tutti i sette giorni della settimana,
non il Dio della domenica.
Non è stato difficile trovarlo, no!
Non è stato difficile
perché Lui era già là ad attendermi.
E l’ho trovato.
Sento la sua Presenza.
La sento nella storia.
La sento nel silenzio.
La godo nella speranza.
L’afferro nell’amore.
Mi è così vicina.
Mi conforta.
Mi rimprovera.
E’ il cuscino della mia intimità.
Il mio tutto.

fratel Carlo
Il foglietto versione breve
Il foglietto

Signore, non so nemmeno come prego io

Incontro del 14 maggio

Io non so come ti prega mio padre,
né mio fratello, né mio zio;
non so nemmeno come ti pregava la tua madre, Maria.
Non so come ti pregano le stelle e i rami di corallo in fondo al mare,
né quei cuscini di muschio che fioriscono in alto, sulle rocce.
Non so come ti prega il gatto e il topo,
e la pulce nel pelo del topo.
In fondo, Signore, non so nemmeno come prego io.
So come preghi tu: come mormori piano,
in fondo al cuore;
ed io sto appena ad ascoltare.
Adriana Zarri
Il foglietto versione breve
Il foglietto

Fratel Piero

Incontro del 6 maggio
Ricordiamo oggi il nostro amico fratel Piero
con uno scritto di fratel Charles

fratel Piero Saffirio † 5.5.2018
Dio costruisce sul nulla. È con la sua morte che Gesù ha salvato il mondo; è con il niente degli apostoli che ha fondato la Chiesa; è con la santità e nel nulla dei mezzi umani che si conquista il cielo e che la fede viene propagata.
Lc 2, 51. Discese con loro e tornò a Nazaret… Discese: per tutta la vita non ha fatto che scendere: scendere incarnandosi, scendere facendosi bambino, scendere obbedendo, scendere facendosi povero, scendere facendosi perseguitato, suppliziato, mettendosi sempre all’ultimo posto, “quando siete invitati a un banchetto, sedetevi all’ultimo posto”, ed è ciò che Lui stesso ha fatto dal suo ingresso al banchetto della vita, fino alla morte… Leggi tutto “Fratel Piero”

Tu vieni a turbarci, vento dello spirito

Incontro del 26 aprile

Tu vieni a turbarci,
vento dello spirito.
Tu sei l’altro che è in noi.
Tu sei il soffio che anima
e sempre scompare.
Tu sei il fuoco
che brucia per illuminare.
Attraverso i secoli e le moltitudini
Tu corri come un sorriso
per far impallidire le pretese
degli uomini.
Poiché tu sei l’invisibile
testimone del domani,
di tutti i domani.
Tu sei povero come l’amore
per questo ami radunare
per creare.
Oh, ebbrezza e tempesta di Dio!
David Maria Turoldo
Il foglietto

Don Tonino

Incontro del 19 aprile

Chi spera cammina,
non fugge!
Si incarna nella storia!
Costruisce il futuro,
non lo attende soltanto!
Ha la grinta del lottatore,
non la rassegnazione
di chi disarma!
Ha la passione
del veggente,
non l’aria avvilita di chi
si lascia andare.
Cambia la storia,
non la subisce!
Tonino Bello   † Molfetta, 20 aprile 1993
Il foglietto

Tu, che distruggi il tempio…

Incontro del 5 aprile

Proposte per la settimana santa:

Il foglietto

Lettere dal carcere

Incontro del 3 aprile

Quando si è rinunciato del tutto a fare qualcosa di se stessi: un santo, un peccatore convertito o un uomo di chiesa, un giusto o un ingiusto, un malato o un sano, allora ci si getta interamente nelle braccia di Dio, allora si prendono finalmente sul serio non le proprie, ma le sofferenze di Dio nel mondo, allora si veglia con Cristo nel Getsemani e, io penso, questa è fede, questa è metanoia; e così diventiamo uomini, diventiamo cristiani.
Dietrich Bonhoeffer, Lettere dal carcere
Il foglietto