…fuori dalla casa – Memoria di Primo Mazzolari

Incontro del 14 Aprile

Signore Gesù, sei venuto per tutti:
per coloro che credono
e per coloro che dicono di non credere.
Gli uni e gli altri, a volte questi più di quelli,
sperano perché il mondo vada un po’ meglio.
O Cristo, sei nato “fuori dalla casa”.
E sei morto “fuori della casa”
e sei morto “fuori della città”
per essere in modo ancor più visibile
il crocevia e il punto d’incontro.
Nessuno è fuori dalla salvezza, o Signore,
perché nessuno è fuori del tuo amore,
che non si sgomenta né si ritira
per le nostre opposizioni o i nostri rifiuti.
Tu, o Cristo,
non hai bisogno di passare dall’altra parte,
perché sei di qua e di là,
sei il Salvatore degli orientali e degli occidentali;
sei con tutti, non per dare ragione a tutti,
ma per amare tutti.
O Gesù, facendoti uomo,
non hai scelto la strada dritta,
né quella che arriva prima,
hai preso la strada che arriva
secondo il passo dell’uomo.
Per salvarci, per la fretta di salvarci,
non hai voluto rischiare di spaccare l’uomo.
L’infinita tua pazienza può irritare, o Signore,
ma solo coloro che preferiscono
il giudizio alla misericordia,
la lettera allo spirito,
il trionfo della verità alla esaltazione della carità,
lo schema all’uomo.
Primo Mazzolari

Il foglietto

Lascia un commento