Sciogli, o Signore

Incontro del 10 marzo

Sciogli, o Signore,
i nostri cuori,
la nostra lingua,
le nostre mani
perché possiamo conoscere
ciò che veramente è segno di un cammino nuovo,
ciò che è un passo avanti deciso verso di Te!
Non permettere che cadiamo nell’abitudine,
nella pigrizia, nella monotonia:
rendici santamente inquieti
perché mediante un cammino
serio ed autentico verso di Te
possiamo ritrovare in noi la sorgente della gioia.
Te lo chiediamo per noi
e te lo chiediamo per ciascun uomo
e per ciascuna donna che nella nostra città,
nella nostra [terra], vive ed opera.
Carlo Maria Martini

Il foglietto

Lascia un commento