Chi siamo

–> Contatti

Disincanto è quella stagione dell’anima adulta in cui, messe da parte velleità e illusioni, mito e favole belle, si guarda alla realtà, propria e del mondo, per quella che è: con occhi sgombri da pregiudizi e veli, sforzandosi di coglierne tutte le contraddizioni, le luci ma anche le miserie che le appartengono. Nuda e complessa, intrico talvolta inestricabile di dolori e di gioia, di splendori e cinismo.

E’ la morte della speranza?

No. E’piuttosto l’accantonamento di ogni fideismo: nel Dio tappabuchi, nella presunzione di messianicità dei leader, nella politica come delega, nella Legge lontana dagli uomini fatti di carne e di cuore.

E’ il tempo della nuova responsabilità: dell’analisi di ciò che è complesso, della decriptazione dei linguaggi e del riconoscimento dell’altro. E’ il tempo della relazione e dell’incontro. Della comunicazione e del partecipare. Della fine di ogni pretesa di primogenitura e autorefenzialità: in politica, nella società e, per chi è credente, persino nella religione.

E’ il nostro tempo. Il tempo di una nuova e più adulta speranza.

Ogni blog, ogni punto e nodo nuovo della Rete può essere un’occasione per percorrere insieme una via come questa o invece, l’egocentrico sfogo di solitudini e presunzioni.

Fare “rete”, dunque. Ce l’abbiamo scritto nel nome come ragione sociale e proveremo a farlo. Rete come la rete, il world wide web, questo straordinario strumento di partecipazione e di democrazia. Rete come la RETE, il movimento per la democrazia che ha visto alcuni di noi impegnati in politica per la prima volta negli anni delle stragi di mafia e di tangentopoli. Tre come Terzo settore, come le attività di volontariato e di impegno sociale. Ma anche come il numero simbolo della relazione, presente, per i credenti, persino in Dio. Net, perchè ancora rimanda alla rete e alla comunicazione. Non solo tra di noi, ma anche nel racconto di altre storie e di altri protagonisti dell’Italia che resiste: che si batte per la legalità e la giustizia, che si impegna per la solidarietà e per la pace, per il rispetto del territorio, per l’accoglienza ed i diritti.

Per i compagni vecchi e nuovi, o per quelli che ci incrociano per caso, questo spazio vuole essere assolutamente aperto, disponibile e, col vostro aiuto, speriamo utile ed amico.

Pasquale Pirone



Per contattarci utilizza questo indirizzo email
non cliccabile per evitare lo spam – occorre scriverlo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.