Ricominciamo?

Non c’è neppure bisogno di dirlo. I nostri amici più affezionati avranno senz’altro notato da un pezzo che questo blog si è come “ammosciato”. Il termine è cafone, ma rende bene: da una cadenza quasi giornaliera nel 2009 e nel 2010, nella seconda metà del 2011 siamo passati ad una quindicina in tutto di post.

Tutta colpa di Facebook?

Colpa della Grimaldi, che rimbalza lieve in Italia, presenziando a tutto il presenziabile? O di nonno Bertoli che si “ciacéa” col nipotino italo-gallico? O di Aniello in vacanza-studio a Miami e di Simone sazio del suo radioso futuro perfido-albionico? Oppure del De Vinco, in guerra non solo col suo ginocchio, CL e il Vaticano, ma con tutto l’universo mondo, financo virtuale? Colpa del bitumato di Arcore, che agonizzando oltre ogni decenza, ci ha tolto le parole e consumato ogni frizzo e ogni lazzo? O colpa semplicemente mia e del disincanto che mi intossica in questa “irredimibile Beozia”?

Private ansie si sommano alla pubblica crisi. L’accumularsi delle bollette fa pendant con l’incartarsi del PD: “dei cinesi a Napoli”, incapace ad Avellino, balbettante a Roma.  E mentre la foto di Vasto sbiadisce già in fase di sviluppo, il pensiero che il futuro della sinistra debba essere appaltato ai Renzi, ai De Magistris e ai Vendola fa accapponare pelle e cappotto ed invocare lunga birra a Bersani.
Vien quasi da pensare che l’aver taciuto non sia una colpa, ma un merito. Potremmo dire di aver evitato, noi almeno, di aggiungere parole inutili a inutili altre parole.

Poi, però, ti fai due conti; e scopri che l’aereo che dovrebbe salvarti al di là delle Alpi, è ancora troppo caro per quattro persone, anche in offerta Easy-jet. E che il lavoro, e i doveri, ti inchiodano a queste lande. E capisci che se non vuoi che la tua Beozia, per quanto irredimibile, diventi la Tunisia oppure la Siria, c’è ancora, come dice il Poeta, molto da capire, da dire e da fare.
Ricominciamo?

P.S. Avevo pensato di linkare Pappalardo, ma, per quanto sputtanata, ci sta meglio la Canzone popolare. E’ il mio piccolo omaggio al Poeta, a Ivano Fossati, che in questi giorni ha annunciato il suo ritiro dalle scene. Ci ha regalato tante piccole perle e, credo, saprà farlo ancora.

http://www.youtube.com/watch?v=wGpIn0AyiRY

3 pensieri riguardo “Ricominciamo?

  • 3 Febbraio 2012 in 21:01
    Permalink

    INTERVENGO PER FATTO PERSONALE:

    La settimana scorsa, con l’avvicinarsi del freddo e della neve, si è rotta la caldaia condominiale di casa Bertoli e (per la serie: “Le disgrazie non vengono mai sole”), per domani si annuncia, a Firenze, una minima di -8, così come per il 10 si annuncia il passaggio di uno zaino al seguito della schiena di M.G.

    Bentornato Blog. Teniamoci stretti, che fa freddo….

  • 31 Gennaio 2012 in 6:11
    Permalink

    Ovviamente scherzavo. La Grimaldi non rimbalza lieve (e neppure “sfarfalleggia”, come avevo scritto nella prima versione), ma tra “inaudite sofferenze fisiche e psichiche” offre la sua voce e la sua disponibilità (intellettuale) a partigiani, pargoli di scuole medie e superiori, associazioni, circoli e cooperative resistenti. A “nonno Bertoli” il merito, grandissimo, di aver tenuta accesa la “lampada” in questa stanza virtuale anche quando abbiamo trascurato di occuparcene noi altri.

    • 31 Gennaio 2012 in 9:58
      Permalink

      Le “inaudite sofferenze fisiche e psichiche” della Signora Grimaldi sono tutte relative alle “frequentazioni” avellinesi. Una in particolare. Per la fatica, i treni, eccetera… parla con il mio zaino!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.