Scempiaggini

“I prefetti e i diplomatici la definiscono “pittoresca e inutile”, che comporta uno spreco e basta. I poliziotti dicono che quei soldi sarebbero meglio spesi se li dessero a loro.
La mini-naja, progetto caro al ministro della Difesa Ignazio La Russa, sta provocando molti malumori. Proprio adesso che l’iniziativa è stata finanziata e ci si prepara al reclutamento dei giovani ammessi a indossare la divisa per tre settimane. I dipendenti pubblici ritengono ingiustificabile che siano impiegati fondi per favorire quelli che sono definiti “novelli balilla”, mentre si minaccia il taglio delle tredicesime allo scopo di compiere risparmi…”.

(http://www.corriere.it/cronache/10_luglio_05/mini-naja-la-russa-marco-nese_ce2a36b6-885b-11df-adfd-00144f02aabe.shtml)

Quando, ottimisticamente, si pensa di aver visto e ascoltato ogni possibile scempiaggine, ecco che bisogna ricredersi.
L’ ineffabile La Russa, uno che una ventina di anni fa, come altre acute menti, se lo sognava di diventare ministro, mentre accade tutto ciò che accade, mentre a Piazza Navona Claudio Giardullo (segretario del Silp), sommerso da una marea di applausi, con un’incisività e una chiarezza esemplare, a nome di tutte le forze di Polizia, dà una lezione di democrazia e dignità, il Ghignante La Russa… si è inventato la mini-naja.
Hai da diciotto a trent’anni e la PlayStation ti è venuta a noia? Ti piacciono i giochi di guerra e gradiresti una divisa?
Ecco la soluzione: paghi all’incirca duecento euro di cauzione e lo Stato te la dà. Insieme allo status di militare. Qualunque cosa esso voglia significare.
Un passante potrebbe pacatamente chiedere: “a che serve?”.  Un soldato sbattuto in Afghanistan potrebbe indignarsi per questo nuovo “agonistico” Carnevale.
Gino Strada potrebbe organizzare in alternativa tre settimane di soggiorno e meditazione in uno qualunque dei suoi espostissimi Ospedali.
Così, giusto per vedere “l’effetto che fa”.

2 pensieri riguardo “Scempiaggini

  • 6 Luglio 2010 in 14:01
    Permalink

    “Per non farsi mancare nulla sono previste anche le gite in località storico-militari. Il ministro vuole giocare ai soldatini. Ma lascia senza fondi il servizio civile, autentica occasione di formazione per moltissimi giovani. Il governo è venuto meno agli impegni assunti per la cooperazione internazionale e soprattutto, nel giocare ai soldatini, tiene in piedi la norma odiosa che interviene sull’innalzamento della percentuale di invalidità per accedere all’assegno mensile. Quelli della mini naja sono esattamente i soldi che servirebbero a eliminare la stretta nel settore dei veri invalidi”. Così, il senatore del Pd Paolo Giaretta, relatore di minoranza in Commissione Bilancio.

  • 6 Luglio 2010 in 8:52
    Permalink

    Il dottor Enzo Jannacci fa sapere di non aver niente a che vedere né con Maria Grimaldi, né tanto meno con l’ignaro Ignazio.
    Lui, infatti, quando suggeriva di andare allo Zoo comunale a gridare: “Aiuto, aiuto, è fuggito il leone”, lo faceva solo per vedere “DI NASCOSTO” l’effetto che avrebbe fatto.
    Chi sa…..?! Anche Brancher vedrà tutto “di nascosto”….
    Sono aperte le iscrizioni…..: “Si accomodino Signori. Di nascosto e … di lontano, prego!”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.