Mr. Berlusconi, cheeeeese …!

berlusconi rideHo scritto questo articolo la sera stessa dell’’attentato’, immaginando tutto ciò che sarebbe immediatamente successo dopo e che, puntualmente, si è verificato.

Purtroppo, improvvisi impegni professionali non mi hanno permesso di ‘editarlo’ subito, anche perché ne avevo lasciato in sospeso il titolo. Ma l’intensa notte di lavoro ha sortito, oltre la stanchezza, anche l’effetto di decidermi a scegliere: “Mr. Berlusconi, cheeeese …!”.

Sorridendo tra me e me, non posso fare a meno di enumerarvi alcuni tra gli altri ‘titoli’ in ‘ballottaggio’ nella mia testa: dall’evangelico ‘porgi l’altra guancia’, al birichino ‘chi la fa l’aspetti’, al cinefilo ‘miracolo a Milano’, al rivoluzionario ‘al Duomo, al Duomo …’, al sequel ‘la vendetta di Tettamanzi’, per poi optare per il Brunettiano : “sorridete, prego … !”.

Torniamo al fatto, anzi al fattaccio che si colora di tinte fosche .

Eh, si perchè, a ben guardare, ci sono tutte le componenti di un incredibile ‘giallo’. Un diabolico ‘thriller’ ad intreccio socio-politico-cultural-religioso, come da tempo non si vedeva.

Roba da far impallidire Dan Brown e le sue misere ‘trame’.

E la storia è pure vera. Pensateci:

1. c’è la location, Milano (Capitale di Formigonia, moderna città simbolo di cultura, tolleranza, pace, produttività, benessere, sicurezza, ecc. ecc.);

2. c’è l’auto-profezia del Vate Silvio, rilasciata 24 ore prima e puntualmente registrata dal fido mèntore Bonaiuti;

3. c’è la security con i suoi Body-guard (più ‘guard’ che altr … );

4. c’è l’atmosfera con la piazza ululante (‘silenziata’ dai media sin dal giorno precedente);

5. c’è l’attentatore psicopatico (!);

6. c’è l’insolita arma del delitto (un Duomo di Milano in miniatura!!!) su cui il Vespa-R.I.S. (Realizzo Inimmaginabili Scenari) si esibirà in mirabolanti indagini nei prossimi Porta a Porta (plastico del Duomo vero, plastico di Tettamanzi il probabile mandante, plastica facciale (futura) del Leader Maximo, plastico della capigliatura della Moratti, plastico della faccia di Letta, ecc.;

7. c’è l’immancabile complotto catto-comunista (sul ‘catto’, spergiura Formigoni, sul ‘comunista’, tutto il Pdl + Lega);

8. ancora, c’è l’eroico SuperSilvio che, seppur colpito, barcolla ma non cade. Anzi, candidandosi a Santo Subito, tenta di accertarsi dell’incolumità dell’attentatore (sempre Bonaiuti docet);

9. c’è, ancora, il Fato con la Sua Legge del Contrapasso che si estrinseca in tutta la sua cruda ferocia: cosa potrebbe esserci di più ‘irritante’ per chi ha passato e passa una vita tra lifting, sorrisi da casanova della Langhe ed impianti vari di bulbi piliferi sfusi e a ciuffetti?

Una frattura del naso e la perdita di due denti!

Cheese, please!

Gli unici ‘nei’ di questa storia vera che imputo (incautamente) al Fato riguardano l’attentatore e l’arma!

Io (scusate l’immodestia … ) avrei scelto un extracomunitario (possibilmente ‘abbronzato’) ed usato un Crocifisso.

Ma vi immaginate le conseguenze? Fantastico.

Non ce ne sarebbe stato più per nessuno: accuse da Destra e da Sinistra, dal Vaticano all’Islam, dai Teocon ai Teodem, da Cl all’Acr, passando per Pontida e Lampedusa via Ponte di Messina, evitando qualche smottamento … !

Coraggio, Dio c’è …!

Massimo De Vinco

Un pensiero riguardo “Mr. Berlusconi, cheeeeese …!

  • 16 Dicembre 2009 in 1:32
    Permalink

    La realtà spesso supera o si sovrappone alla fantasia. Leggo dal televideo Rai di oggi (ultimora delle 14,46: (…) Tartaglia era uscito da casa con una borsa nella quale aveva messo un accendino da tavolo e uno spuntone di plexiglas di 20 cm., ai quali ha successivamente aggiunto, una volta fuori,un CROCIFISSO di 30 cm…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.