September 29th

29 settembre: è una delle più deliziose canzoni del duo Mogol-Battisti, nonché un cavallo di battaglia degli Equipe 84, che la cantarono e portarono al successo nel 1967. Solo più tardi il suo autore la eseguì e rilanciò personalmente con la sua inconfondibile voce roca. Più di una canzone, una pagina a metà tra poesia e teatro.

Ieri, 29 settembre” attacca in sottofondo lo speaker di un giornale-radio: la grande Storia che si mescola alla microstoria: una storia di corna e di tradimento elevata a letteratura: “parole poeticissime” avrebbe detto il grande Recanatese:

“Seduto in quel caffe’
io non pensavo a te….
Guardavo il mondo che
girava intorno a me…
Poi d’improvviso lei sorrise
e ancora prima di capire
mi trovai sottobraccio a lei
stretto come se non ci fosse che lei…

Vedevo solo lei e non pensavo a te…”

Oggi, 30 settembre”, riattacca lo speaker: il brusco risveglio, lo squillo del telefono, la voglia di dimenticare in fretta. Ascendenze leopardiane anche qui: passato e presente che si incrociano, senzazioni visive e acustiche che intrecciano memoria e sentimenti, come ne “L’infinito“.

Comunque, una storia di corna: un diversivo consumato senza pensieri e da cancellare con leggerezza.

Chissà perché… saranno le Rimembranze… Leopardi… o semplicemente le corna: mi sovviene che oggi è il compleanno del Bitumato maledetto.

E come si conviene ai Grandi della Storia, divini prodigi e funeste sciagure  ne hanno segnato l’astro già prima della nascita e continuano, nel tempo, ad accompagnarne la ricorrenza. Vediamoli:

29 settembre, Anno di Grazia 490: scimitarra sguainata, l’Arcangelo Michele appare per la prima volta sul monte Gargano. Sotto il suo piede destro, il rosso Satanasso, con tanto di toga in tinta, forcone e falce e martello.

29.09.1066 – Guglielmo il Conquistatore invade l’Inghilterra e ne mette a sacco città e campagne.

29.09.1799 – L’esercito borbonico, reazionario e sanfedista, entra a Roma e mette fine all’esperienza della Repubblica Romana di Mazzini, Garibaldi e Goffredo Mameli.

29.09.1936 – Francisco Franco instaura in Spagna il suo regime dittatoriale. Lo stesso giorno nasce a Milano Silvio Berlusconi.

29.09.1938 – E’ il giorno del Patto di Monaco, lo sciagurato accordo che nella speranza di saziare Hitler, gli consente di occupare in Cecoslovacchia i Sudeti

29.09.1941 – Massacro di Babi Yar: in un sol giorno più di 36.000 ebrei vengono massacrati, presso Kiev, a colpi di mitragliatrice.

29.09.1944 – Strage di Marzabotto: nella frazione di Casaglia di Monte Sole, i tedeschi, prima uccidono in chiesa il prete e tre anziani e poi massacrano a colpi di mitragliatrice  tutti quelli che avevano trovato rifugio nel cimitero: 195 persone,tra cui 50 bambini.

29.09.2001 sul Corriere della Sera viene pubblicato La rabbia e l’orgoglio di Oriana Fallaci

Toutatis
Toutatis

29.09.2004 – Nel quarto anno del secondo governo Berlusconi il pianetino nano e deforme Toutatis, così detto dal nome di una divinità celtica della guerra e della ricchezza placata con sacrifici umani, si avvicina in maniera preoccupante all’orbita della Terra.

29.09.2009 Il più grande  statista della storia d’Italia, Silvio Berlusconi, compie 73 anni.

“72 cchiù ‘ro puorco” si dice nelle valli irpine.

De Mita marcia verso gli 81. Scapagnini, il medico e vate di Berlusconi, gliene ha pronosticato più di cento. Alla vigilia del suo compleanno, parlando alla festa del PdL, l’uomo di Arcore ha minacciato “Non vi lascerò mai. Durerò per sempre”.

La Sinistra è a pezzi, Prodi è sulle montagne emiliane, Dio, se non è morto, è in pessime mani.

Moriremo berlusconiani?

Un pensiero su “September 29th

  • 30 Settembre 2009 in 0:40
    Permalink

    Lo scrivo a “giorno” oramai passato.
    Ho appreso dal TG che era anche il compleanno di Bersani.
    Il poveretto, intervistato sulla coincidenza, ha detto: “Se questo giorno sarà fatto FESTA NAZIONALE, è chiaro che non sarà a causa mia….”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.