Villaggio globale? Ma mi faccia il piacere!

Alla faccia dell’epoca dell’informazione globale!
A quasi un’ora dalla scossa di terremoto che alle 3. 32 ci ha fatto oscillare il letto e il sismografo di casa (l’areoplanino di legno che abbiamo appeso al soffitto…) ancora praticamente nessuna notizia. Non pretendevamo chissacchè: solo sapere se il botto era stato dalle nostre parti (e allora avremmo prudenzialmente lasciato casa) oppure sufficientemente lontano. Solo il sito di Repubblica e, da pochissimo, una scarna pagina del Televideo ci informano di un forte terremoto a Nord di Roma. Tacciono invece il sito dell’Istituto nazionale di geofisica e vucanologia, quello del Ministero dell’interno, della Rai, della Protezione civile, i siti de Il Corriere e de Il mattino.
Eh sì, che a novembre ricorderemo il ventinovesimo dal disastroso terremoto dell’Irpinia: con 2/3 delle scuole ancora senza adeguamento antisismico, ma in compenso il piano-casa del governo per ampliare le villette.
A Monteforte Irpino, magari, dove ce ne sono a iosa costruite in zona rossa, proprio sul vallone…

Pasquale Pirone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.